Rosa Brunello

Rosa Brunello (contrabbasso, tastiere), Michele Polga (sax tenore),

Frank Martino (chitarra, elettronica), Luca Colussi (batteria)

Partita dal reggae, Rosa Brunello ha posato il basso elettrico per imbracciare il contrabbasso, dedicandosi completamente al jazz. Dopo una formazione passata per le “Umbria Jazz Clinics – Berklee In Umbria” (2003), il Berklee College of Music di Boston (2005), i corsi estivi di Siena Jazz e i conservatori di Trieste e Rovigo, la sua prima esperienza da leader, in quintetto, si ascolta su Camarones a la plancha (2012), opera decisamente fuori dagli schemi. Si aggiunge poi l’esperienza più convenzionale con gli Omit Five, dopo la quale la Brunello fonda i Los Fermentos, quartetto col quale dà vita a una musica alchemica, in continuo divenire come una materia che si muove violentemente per ricomporsi con un nuovo ordine.